Tutelare gli immigrati e i musulmani in Italia .

Nuova Zelanda,Foad AodiCo-mai);Appello da parte di 1000 associazioni e comunità internazionali al Governo Italiano: tutelare gli immigrati e i musulmani in Italia .

Dopo la condanna unanime di tutte le associazioni ,comunità,ong,confederazioni, centri culturali ,moschee ,mondo politico ,istituzioni e società civile al tremendo e disumano attentato in Nuova Zelanda , compiuto in due moschee e contro innocenti musulmani in preghiera ,che ha scosso tutti e ha fatto arrivare tantissima  solidarietà al mondo musulmano in nuova Zelanda,in Italia e nel mondo intero .
Sono stati uccisi 50 civili (19 palestinesi,5 dalla Tunisia ,5 dal Bangladesh,4 dal Marocco ,3 dallo Yemen,2 dal Iraq,2 dalla Giordania ,1 dalla Siria 1 dal Iran,1 dall’Afghanistan . Altri 6 non sono stati identificati , insieme a numerosi feriti molto gravi , come ci hanno riferito  i nostri medici in Nuova Zelanda.
Le Comunita’ del mondo arabo in Italia (Co-mai) e la Confederazione Internazionale laica interreligiosa( Cili-italia) ringraziano tutti e apprezzano la condanna senza ambiguità, ferma e tempestiva fatta dalle Istituzioni , nella quale  si è dimostrata ,ancora una volta, una unità solida tra comunità, associazioni e la società civile  italiana e di origine  araba ,musulmana e straniera contro il terrorismo in tutte le sue forme. Abbiamo combattuto , sempre uniti ,il terrorismo dell’Isis e ancora di più siamo convinti che solo l’unità può sconfiggere questo nuovo terrorismo ed il razzismo religioso contro i musulmani e gli immigrati in Occidente -dichiara Foad Aodi Fondatore Co-mai.
L’ufficio di presidenza del movimento internazionale Uniti per Unire insieme agli esponenti e membri dell’Ufficio di presidenza e rappresentanti delle associazioni e comunità aderenti tra le uguali;
Comunità del Mondo Arabo in Italia ,(Co-Mai);
Confederazione Internazionale laica interreligiosa (Cili-italia);
Il Congresso islamico europeo degli imam e predicatore in Italia;
Associazione Medici di Origine Straniera (Amsi);
Movimento internazionale Uniti per Unire;
Unione Medica Euro-mediterranea(Umem);
Comunità Islamica Di Bari;
Associazione Italiana Manipolazioni Vertebrali ( M.I.A.);
Associazione Nordafricani in Italia;
AL DJAZAIR…ASSOCIAZIONE DEGLI ALGERINI IN ITALIA;
Annaslinnas;
Comunità Egiziana in Italia ;
Comunità Giordana in Italia;
Emergenza Sorrisi e numerose associazioni ,sindacati italiani e di origine straniera e centri culturali in tutte le regioni italiani fanno un appello al Governo Italiano affinché tuteli i musulmani e tutti gli immigrati in Italia, combattendo l’islamofobia ,l’immigrazionefobia , promuovendo  politiche in favore del dialogo e della convivenza proficua ,combattendo ogni forma di razzismo e discriminazione perpetrata da estremisti e da fanatici vogliosi  solo di visibilità e protagonismo. Inoltre Co-mai e Cili-Italia e Uniti per Unire aderiscono  alle fiaccolate indette  oggi in varie città dalle comunità musulmane italiane  con il titolo “Nel Nome di chi ?”.

6 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento