LA ROMA CALCIO A 8 SI PRESENTA PER UNA STAGIONE DA PROTAGONISTA CON L EX CANDIDATO SINDACO DI ROMA MARITATO


E’ stata presentata oggi la maglietta ufficiale della As Roma Calcio a 5 in via san vitale 19, presso la sede della Nike Italia a Roma. Con l’occasione il portavoce della società ha annunciato l’affiliazione della nuova squadra di Calcio a 8, presieduta da Michel Emi Maritato e Simone Haver, proveniente dalla Polisportiva Mar Lazio e già militante nella lega Serie A di calcio a 8,avallata dalla presenza del presidente Fabrizio Loffrida.
“Oggi è una giornata storica – hanno detto Maritato e Haver -. Inizia una nuova avventura sportiva che siamo convinti ci vedrà grandi protagonisti. Nella dirigenza della Roma Calcio a 8 figureranno professionisti rinomati e competenti, come il consiglieri di presidenza Max Leggeri, le giuriste Carol Maritato ed Emanuela Maritato ,che daranno il giusto impulso alla società e alla squadra”.
I presidenti Maritato e Haver hanno poi continuato: “Dal punto di vista tecnico il team sarà guidato dall’ex campione giallorosso, Fabio Petruzzi, fisioterapista sarà il bravissimo Andrea Terziani, mentre la fondamentale figura di mental coach sarà ricoperta da Andrea Haver,la d.ssa Mariangela Macario come nutrizionista, Mario Pisanti e Fabio Ciurulli,la Madrina sarà Roberta Pedrelli Insomma, noi siamo pronti: ci aspetta una stagione in prima linea”.

33 Visite totali, nessuna visita odierna

Circoncisione rituale a due bambini in casa, uno muore e l’altro è grave

A praticare l’operazione un sedicente medico ora sotto interrogatorio. Lo Sportello dei Diritti: “il 55% degli interventi sono praticati clandestinamente” (percentuale sottostimata)

circoncisione_.png

Un bambino di 2 anni è morto e un altro, della stessa età, è ricoverato in gravi condizioni in ospedale dopo una circoncisione rituale in casa. È accaduto a Monterotondo, vicino a Roma. Entrambi i bimbi, gemelli, sono di origine nigeriana. A praticare l’operazione un sedicente medico che ora viene ascoltato dagli investigatori. Secondo una prima ricostruzione la pratica è stata eseguita prima su un bimbo e poi sull’altro: quando le condizioni dei due sono apparse gravi è scattato l’allarme ed è stato allertato il numero di emergenza. Per uno dei due bimbi però non c’è stato nulla da fare perché aveva già perso molto sangue. La Procura di Tivoli ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio: da accertare al momento la natura dolosa o colposa del reato. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” condanna questa pratica illegale “Fai da te” clandestina. Lancia, inoltre, un appello al Ministero della Salute per autorizzare la circoncisione presso le strutture sanitarie pubbliche e private del territorio nazionale a titolo gratuito per tutte le famiglie musulmane ed ebree che tante volte sono costrette a tornare nei paesi di origine per fare questa pratica. Le circoncisioni clandestine sono più del 55% per cento (rilevazione 2016 del Servizio Immigrazione Salento – percentuale sottostimata) di quelle che si effettuano in Italia.

40 Visite totali, nessuna visita odierna