Morto il cane avvelenato a Viggiù

«Nelle scorse ore sono giunte diverse segnalazioni relative alla possibile presenza di bocconi avvelenati nei giardini pubblici di Viggiù, in piazza Europa. Si consiglia di non portare i cani nella zona sino a nuova comunicazione e di prestare la massima attenzione. Il personale di polizia sta eseguendo gli accertamenti del caso che, se positivi, attiveranno un procedimento penale presso la Procura della Repubblica. Chiunque avesse informazioni utili è pregato di contattarci ai numeri telefonici 0332-440722/800-960396».

L’appello della Polizia Locale per il caso del cane avvelenato, Niko, 11 anni, vittima del topicida, articolo completo su Varese Press

17 Visite totali, nessuna visita odierna

Birmingham, aeroporto chiuso per black-out

Una panne irrisolvibile all’impianto elettrico costringe lo scalo di Birmingham a cancellare tutti i voli

Un black-out elettrico protrattosi inizialmente per qualche ora ha indotto le autorità dell’aeroporto di Birmingham a chiudere lo scalo a tempo indeterminato e cancellare numerosi voli, tra cui diversi da e per l’Italia. Su Twitter la società che gestisce l’aeroporto ha spiegato che è stata una scelta necessaria poiché non si era in grado di risolvere il problema, più complesso del previsto. La panne ha riguardato circa 50’000 passeggeri, molti dei quali sono rimasti bloccati dentro e fuori i terminal, e non è ancora sicuro se domenica sarà possibile rimettere in funzione la struttura e consentire perciò decolli e atterraggi in assoluta sicurezza. Dopo la comunicazione ufficiale che a Birmingham non ci sarebbero più stati voli in partenza o in arrivo, molte persone sono tornate a casa o hanno trovato una camera d’albergo nei pressi dello scalo inglese, il quale ha messo dei lettini d’emergenza a disposizione dei molti turisti e businessmen bloccati dal black-out elettrico. Una coppia che si è imbarcata su un aereo alle 16.30 di oggi dice di essere ancora sull’aereo seduta sulla passerella. Un passeggero ha detto: “Siamo bloccati in un volo Flybe per Milano, molta gente è molto stanca, i bambini urlano, questa situazione è terribile”. I passeggeri di un volo Ryanair si sono lamentati del fatto che si stanno facendo pagare il prezzo pieno per le bottiglie d’acqua mentre aspettano nell’aereo bloccato a terra. Ai passeggeri, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è stato consigliato dai funzionari di verificare con la propria compagnia aerea le partenze e gli arrivi. I voli dovrebbero essere colpiti forse fino alle 22:00, ha dichiarato l’organizzazione di gestione del traffico aereo Eurocontrol alla BBC. La chiusura dell’aeroporto di Birmingham arriva pochi giorni dopo quella dell’aeroporto di Gatwick, la seconda aerostazione più trafficata del Regno Unito, a causa di sospette attività di droni.

19 Visite totali, nessuna visita odierna

Arcadia, Voli in Mongolfiera

La nostra storia inizia nel 1972 quando, ad opera del Comandante Porati la prima mongolfiera G-BDBA (ora parte della nostra flotta) viene importata in Italia.Con la vittoria ai campionati mondiali di Chateau D’Oex da parte di Silvano Venegoni e Piero Porati comincia la tradizione di famiglia che, passando di padre in figlio, va avanti da quasi 40 anni.

Numerose le presenze a raduni nazionali ed internazionali, e a manifestazioni locali e scolastiche per divulgare lo sconosciuto mondo dei palloni aerostatici. Il team odierno é composto da 5 membri principali ed uno onorario, a cui si aggiungono tutte le persone che occasionalmente vengono con noi per darci una mano (che ringraziamo infinitamente) e per vedere sul campo come funziona il mondo delle mongolfiere.Vincitori nel 2017 del campionato aerostatico internazionale “Cittá di Capannori” con il pallone Rosso-Bianco-Rosso HSBC e, sempre nello stesso anno, detentori del record di distanza a Fragneto Monforte (73km).

Voli in Mongolfiera (Liberi e Vincolati)Gare SportiveNight Glow & Burner ShowBalloon TheaterManifestazioni StoricheConvention sul mondo aerostatico, la loro attività.

Eventi  fantastici che hanno un riconoscimento da tanti mass media locali e nazionali.

23 Visite totali, nessuna visita odierna

Circoncisione rituale a due bambini in casa, uno muore e l’altro è grave

A praticare l’operazione un sedicente medico ora sotto interrogatorio. Lo Sportello dei Diritti: “il 55% degli interventi sono praticati clandestinamente” (percentuale sottostimata)

circoncisione_.png

Un bambino di 2 anni è morto e un altro, della stessa età, è ricoverato in gravi condizioni in ospedale dopo una circoncisione rituale in casa. È accaduto a Monterotondo, vicino a Roma. Entrambi i bimbi, gemelli, sono di origine nigeriana. A praticare l’operazione un sedicente medico che ora viene ascoltato dagli investigatori. Secondo una prima ricostruzione la pratica è stata eseguita prima su un bimbo e poi sull’altro: quando le condizioni dei due sono apparse gravi è scattato l’allarme ed è stato allertato il numero di emergenza. Per uno dei due bimbi però non c’è stato nulla da fare perché aveva già perso molto sangue. La Procura di Tivoli ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio: da accertare al momento la natura dolosa o colposa del reato. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” condanna questa pratica illegale “Fai da te” clandestina. Lancia, inoltre, un appello al Ministero della Salute per autorizzare la circoncisione presso le strutture sanitarie pubbliche e private del territorio nazionale a titolo gratuito per tutte le famiglie musulmane ed ebree che tante volte sono costrette a tornare nei paesi di origine per fare questa pratica. Le circoncisioni clandestine sono più del 55% per cento (rilevazione 2016 del Servizio Immigrazione Salento – percentuale sottostimata) di quelle che si effettuano in Italia.

34 Visite totali, nessuna visita odierna